Quando passi vicino a una foresta disboscata
Ne senti l’odore
Luogo di morte e sofferenza.

Mi intristisco nel vedere tanta distruzione
Un posto prima florido, adesso disabitato
I resti di antichi fasti.

Gli alberi mi rendono felice
Sono i maestri che ti illuminano il cammino,
Nonno che ti racconta una favola
Nonna che ti rimbocca le coperte
Gli amici che ti cullano
I santi protettori.

Camminando in mezzo a loro ti senti al sicuro
Coccolato dall’ombra ristoratrice
Ristorato dai sapori orgiastici,
Non sei solo
Ti seguono passo passo
Lentamente…

Non tagliamo le foreste
Lasciamole crescere nel corso dei secoli
Permettiamogli quella vita che si meritano
Senza di loro non potremmo neanche respirare
E sarebbe un sogno continuare a camminare.